Workshop Collodio Umido

Workshop Collodio Umido – Sabato 19 e Domenica 20 Gennaio vi proponiamo un workshop dedicato alle antiche tecniche fotografiche tenuto dal fotografo Luca Spennato Fotografia al Collodio: il collodio umido.

Il Workshop COLLODIO UMIDO è un laboratorio ideato per promuovere e insegnare un procedimento del tutto artigianale, sofisticato nella tecnica, nuovo ed emozionante.

Il collodio umido è uno dei primi processi fotografici della storia della fotografia. L’apparizione del collodio umido diede origine ad una della prime grandi rivoluzioni del mondo della fotografia, questa tecnica infatti risolse le carenze che avevano i processi all’epoca esistenti come il Calotipo e il Daguerrotipo. Si dice sia stato inventato intorno al 1851 da due chimici che operavano in modo indipendente fra loro: Frederick Scott Archer e Gustave Le Gray. Il primo è accreditato oggi come inventore ufficiale e il collodio umido è chiamato anche ambrotipo, dal nome che Scott Archer coniò per la sua invenzione.

Il workshop COLLODIO UMIDO è sopratutto pratico e vi permetterà di conoscere la tecnica del collodio e di realizzare 2 fotografie al collodio che potrete portare a casa vostra.
Il workshop COLLODIO UMIDOprevede una prima parte introduttiva a cui seguirà la dimostrazione della preparazione delle varie soluzioni necessarie.
Insieme prepareremo le emulsioni delle lastre e scatteremo una serie di immagini al collodio umido. Seguirà lo sviluppo e il fissaggio e delle immagini.

Orari Workshop COLLODIO UMIDO

SABATO 19 GENNAIO: 15 – 19

DOMENICA 20 GENNAIO: 10 – 18

workshop-collodio-locorotondo

Per info e prenotazioni sul Workshop COLLODIO UMIDO scrivete a info@treruote.net oppure chiamate il numero 371 3655091 (anche WhatsApp)
Dove: Via Giannone, 4 – Locorotondo (BA)

EVENTO FACEBOOK

LUCA SPENNATO

Nato a Taranto nel 1975, nel 1998 inizia a studiare antropologia culturale ed etnologica all’Universita Federico II di Napoli. Dal 2001 la fotografia si rivela uno strumento di interpretazione ed investigazione dei suoi studi con la realizzazione in Tunisia del primo documentario: Issawi. Nel 2003 realizza un secondo documentario fotografico “Alla ricerca del Nahuathl”, Chapas (Messico) per la ONG Cooperazione Internazionale Sud Sud. In Italia partecipa in diverse esposizioni collettive, realizza diversi laboratori con l’Istituto di Arte- Terapia di Taranto ed altre associazioni culturali soprattutto per bambini a rischio. Nel 2009 si trasferisce a Barcellona (Spagna), si diploma in moda, pubblicita e ritratto presso la GrisArt (Istituto Superiore di Fotografia) dopo aver frequentato il corso triennale. Realizza diversi laboratori di fotografia analogica presso l’Anfa (Associazione Nazionale Fotografia Analogica) e lavora sempre nello stesso ambito presso l’IDEP (Istituto di Disegno Grafico, Fotografia e Moda) entrambi a Barcellona. Nel suo studio organizza e dirige diversi corsi di fotografia analogica e tecniche antiche, tecniche di laboratorio e fotografia digitale. Nella pagina web www.lucaspennato.com sono pubblicati alcuni dei suoi lavori personali. Collabora con diverse agenzie di pubblicita e audio visuali permettendoli di lavorare per Google, Bull Dog, Calvin Klein, Kenneth Cole, Chanel, Smirnoff, Ferrero, etc. Da diversi anni usa le tecniche antiche come interpretazione artistica lavorando e sperimentando soprattutto con la tecniche del collodio umido preparando da se la propria carta fotografica o utilizzando direttamente diversi sopporti come ad esempio vetro, alluminio e metalli ossidati.

FacebookGoogle+TwitterCondividi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>